• Come si fa
  • Festività
  • News & Eventi
  • Contatti
        • Manu Food
        • Mi chiamo Emanuele Cuomo, nato a Castellammare di Stabia il 10 Marzo del 1988. Non sono e non mi ritengo uno chef! Questo Food Blog nasce dall’esigenza di avere una piattaforma unica in cui condividere e conservare tutte le mie ricette, e per permettere a chi mi segue di avere un punto di riferimento, una sorta di amichevole ricettario, in cui trovare risorse e consigli per la cucina di tutti i giorni, e per le occasioni speciali.

          Scopri di più
  • Come si fa
  • Festività
  • News & Eventi
  • Contatti
        • Manu Food
        • Mi chiamo Emanuele Cuomo, nato a Castellammare di Stabia il 10 Marzo del 1988. Non sono e non mi ritengo uno chef! Questo Food Blog nasce dall’esigenza di avere una piattaforma unica in cui condividere e conservare tutte le mie ricette, e per permettere a chi mi segue di avere un punto di riferimento, una sorta di amichevole ricettario, in cui trovare risorse e consigli per la cucina di tutti i giorni, e per le occasioni speciali.

          Scopri di più
  • Come si fa
  • Festività
  • News & Eventi
  • Contatti
        • Manu Food
        • Mi chiamo Emanuele Cuomo, nato a Castellammare di Stabia il 10 Marzo del 1988. Non sono e non mi ritengo uno chef! Questo Food Blog nasce dall’esigenza di avere una piattaforma unica in cui condividere e conservare tutte le mie ricette, e per permettere a chi mi segue di avere un punto di riferimento, una sorta di amichevole ricettario, in cui trovare risorse e consigli per la cucina di tutti i giorni, e per le occasioni speciali.

          Scopri di più

Scialatielli vongole e porcini
unire i sapori del mare con i profumi della montagna

0 0
Cucine:

    Ingredienti

    Procedimento

    Condividi

    Unire i sapori del mare con quelli della terra è una cosa stupenda,ma raccontiamo gli scialatielli cosa sono..

    Gli scialatielli sono un formato di pasta fresca usato nella tradizione della pasta campana.

    Il nome degli scialatielli si presume derivi da due parole della lingua napoletana “scialare” (godere) e “tiella” (padella). Questo tipo di pasta è tipica di Amalfi dove è nata per mano dello chef Enrico Cosentino, quando nel 1978, presentando gli scialatielli ad un concorso culinario, gli valsero il premio entremetier dell’anno.

    Sono listarelle più corte degli spaghetti, più larghe e di sezione rettangolare piuttosto irregolare. Sono tradizionalmente fatti a mano, senza uova, con farina, acqua e/o latte, formaggio grattugiato, basilico fresco tritato e sale, ma vengono anche venduti come formato di produzione industriale.

    (fonte wikipedia)

     

    Visualizzazioni: 326 | Visualizzazioni oggi: 1
    • 326 Visualizzazioni
    • 25
    • 4 Persone
    • Medio

    Condividila sui tuoi social:

    Oppure copia e incolla questo indirizzo

    Ingredienti

    Cambia Dosi:
    400 gr Scialatielli
    300 gr Vongole
    150 gr Funghi porcini
    qb Pomodorini circa 7/8 pomodorini giusto per macchiarlo
    qb prezzemolo
    qb Aglio
    qb olio Evo
    qb Vino Bianco
    qb Sale

    Salva nelle Mie Ricette

    Devi accedere o registrarti per aggiungere questo contenuto ai preferiti.

    Step 1
    Segna come Completato

    Prepara il sugo

    Taglia i porcini a cubetti e metti da parte
    Rosola in olio evo uno spicchio di aglio schiacciato,rimuovilo ed aggiungi le vongole precedentemente sciaquate per eliminare residui di sabbia e scolate,sfuma subito con il vino e poi aggiungi un mestolo di acqua di cottura,copri alza la fiamma e lascia che le vongole si aprano

    Step 2
    Segna come Completato

    Quando le vongole si saranno aperte spegni la fiamma e rimuovi il frutto al loro interno conservano solo alcune con il guscio giusto per decorazione finale,ora rimetti sulla fiamma ed aggiungi i pomodorini e i funghi porcini che hai messo da parte,un poco di acqua di cottura aggiusta di sale e lascia cuocere a fiamma bassa per 5 min.

    Step 3
    Segna come Completato

    Intanto butta la pasta e non appena sarà aldente scolala ed inseriscila nel sugo,poi a fiamma alta inizia a mantecare aggiungendo man mano un poco di acqua di cottura cosi da terminare la cottura della pasta in padella,manteca sempre ed infine aggiungi il prezzemolo tritato un filo di olio evo a crudo e salta la pasta (o manteca),ora puoi impiattare.

    Recensioni Ricetta

    Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta, usa il modulo sottostante per scriverne una
    precedente
    Arancini/e ripiene di besciamella prociutto cotto e piselli
    successivo
    Funghi arrostiti sott’olio
    precedente
    Arancini/e ripiene di besciamella prociutto cotto e piselli
    successivo
    Funghi arrostiti sott’olio

    Aggiungi Commento

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.